Alimentazione

L'olio di oliva, alimento principe della dieta mediterranea, è il condimento da preferire in assoluto sia crudo, sia per cucinare. Grazie alle sue qualità nutrizionali, l'olio extra vergine di oliva BIOLOGICO Calabrese può essere considerato come un componente fondamentale per un'alimentazione sana ed equilibrata soddisfando tutti i gusti e offrendo innumerevoli possibilità gastronomiche

Le sue numerose qualità benefiche sono dovute alla sua struttura: è infatti particolarmente ricco di polifenoli, vitamina E e carotenoidi che svolgono un'azione naturale e anti-invecchiamento per la pelle, contribuendo a contrastare i radicali liberi con le sue proprietà antiossidanti.

Grazie al contenuto di grassi monoinsaturi ed in particolare di acido oleico olio extra vergine di oliva BIOLOGICO Calabrese è indicato per problemi cardiovascolari e favorisce la riduzione del colesterolo HDL ed il contemporaneo incremento di quello buono proteggendo da infiammazioni e gastriti.

La presenza, inoltre, di acidi grassi insaturi (tra gli altri gli omega 3), di cui il nostro organismo necessita ma che non è in grado di sintetizzare, consente all'olio di contribuire a prevenire le malattie cardiocircolatorie (arteriosclerosi e infarto).

Limita la perdita di calcio osseo, è altamente digeribile, regola l'attività intestinale, favorisce l'assorbimento delle vitamine in particolare di quelle liposolubili. Infine, il decotto di foglie e corteccia viene utilizzato per combattere reumatismi, febbre, gotta, ipertensione arteriosa, emorroidi e per disinfettare piaghe e ferite.

La presenza in un “unico” prodotto di tutte queste proprietà salutari fa dell'olio extravergine d'oliva un un vero e proprio cibo-medicina indispensabile alla vita di tutti e nelle varie fasi della vita dallo svezzamento, all'età adulta, alla vecchiaia.

Il suo elevato punto di fumo (210 °C per l'olio extravergine di oliva) ne fa uno dei condimenti più adatti per le fritture.

L'olio extra vergine di oliva BIOLOGICO Calabrese dà il meglio dopo 4-6 mesi di maturazione e mantiene le caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche verificate al momento dell'imbottigliamento anche per 18 mesi ma teme particolarmente la luce, il calore, il contatto con l'ossigeno e gli odori e per questo è opportuno conservarlo in contenitori d'acciaio inox o in bottiglie di vetro scuro ben chiuse e mantenerlo ad una temperatura tra i 14C° ed i 16C°.